Roma: banda di rom gli chiedeva il pizzo da 2 anni, ristoratore...

Roma: banda di rom gli chiedeva il pizzo da 2 anni, ristoratore esausto li uccide a colpi di mitra

0
SHARE

Roma – Giustizia privata, quella avvenuta nella periferia di Roma Sud, il titolare di un ristorante aperto da 2 anni e mezzo è stato arrestato per l’omicidio di 6 uomini avvenuto all’interno del suo ristorante.

Alessio B. 38enne romano, da 30 mesi si era aperto un ristorante con i risparmi accumulati in 20 anni di lavoro come cameriere, aveva avviato un’attività tutta sua lavorando giorno e notte aiutato solamente dalla moglie e da una cameriera. Dopo 6 mesi dall’apertura una banda di rom si era affacciata alla sua porta per “battere cassa” in cambio di protezione.
L’uomo, dopo un primo rifiuto, si è trovato costretto ad accettare dopo essersi ritrovato la macchina incendiata e le vetrine del ristorante devastate.
Poi però non ce l’ha più fatta. Questa mattina, come il 30 di ogni mese, ha aspettato i malviventi nel suo ristorante alle 11, li ha fatti entrare e accomodare ad uno dei suoi tavoli, poi è andato nella cucina ma invece di tornare con la solita busta piena di contanti si è presentato con un mitra AK-47 non denunciato, e ha aperto il fuoco sui 6 uomini che invano hanno cercato di fuggire.

I volti sono stati addirittura crivellati sul volto dopo essere stato uccisi, per questo rischia l’aggravante della crudeltà e dell’efferatezza dell’omicidio.

loading...