Mette il figlio in vendita per 10.000 euro

Mette il figlio in vendita per 10.000 euro

0
SHARE

Partiamo dal presupposto che come sempre sono i più piccoli a rimetterci, e che le colpe degli errori dei grandi ricadono sempre su creature innocenti del tutto ignare del destino deciso per loro da mamma e papà.

La storia che vi vogliamo raccontare è quella di un piccolo bimbo napoletano, che a soli 7 mesi, è stato venduto dalla mamma poco più che ventenne ad una coppia torinese impossibilitata ad avere figli.

Il piccolo, che oggi ha tre anni, è stato prelevato pochi giorni fa dalla sua abitazione torinese e messo in un istituto in attesa che la mamma e la coppia vengano giudicati in merito alle accuse mosse nei loro confronti.

Pare che tutta la vicenda sia venuta a galla, perchè la mamma del piccolo avrebbe reso una falsa dichiarazione all’ufficiale di Stato Civile di Torre del Greco.

Da qui sono partite le indagini, chiuse con il rinvio a giudizio della donna, e di un uomo che all’epoca dei fatti fece da tramite tra la giovane e la coppia torinese.

L’imprenditore a cui era stato venduto il bambino, ha patteggiato la condanna dichiarandosi padre naturale del piccolo.

Ora il piccolo è chiuso in una casa famiglia di Torre del greco, e vi rimarrà almeno fino a Novembre, data in cui la mamma dovrà comparire di fronte al giudice con l’accusa di alterazione dello stato civile di minore.

 

 

loading...